Calcola il tuo risparmio

Compila i campi con i dati del tuo attuale fornitore, e verifica quanto risparmieresti nella tua bolletta dell'energia elettrica utilizzando i nostri servizi!

calcola

sportello unico attività produttive

Sportello Unico tra i Comuni di Anguillara Veneta, Pernumia, Pozzonovo e San Pietro Viminario che consente l’ avvio e lo sviluppo della propria impresa

Il Suap rappresenta il punto di contatto tra gli imprenditori e gli enti pubblici, è il riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività.



In questo modo, l'imprenditore, reale o aspirante, non dovrà più affrontare un percorso intricato tra enti o amministrazioni, ma troverà presso il SUAP l’ UNICO interlocutore, che si occupa di accentrare le procedure, acquisendo dagli enti terzi competenti le autorizzazioni e i pareri necessari, assicurando il rispetto dei tempi in linea con le necessità dell'imprenditore.

Lo sportello unico garantisce all'imprenditore e/o al tecnico incaricato l'accesso telematico all'archivio informatico alle procedure per gli adempimenti previsti, e per avere le informazioni necessarie all'attività che intende intraprendere.

I Comuni di Anguillara Veneta, Pernumia, Pozzonovo e San Pietro Viminario hanno costituito un unico sportello accentrato di riferimento per gli imprenditori e professionisti, con ufficio presso la sede Comunale di Pozzonovo (Pd)

linee guida

Come funziona?

L'imprenditore o l’incaricato si rivolge al portale Suaped della Regione Veneto (richiesta credenziali SUAPED) per la compilazione del modello di richiesta delle credenziali che consentono di presentare telematicamente la modulistica attraverso una serie di passaggi guidati.
Dal portale Suaped è possibile:

Al termine delle fasi di caricamento ed invio telematico della pratica si ottiene una ricevuta automatica: nella gran parte dei casi questa consente di avviare l'intervento/l'attività immediatamente.
Solo nel caso in cui si renda necessario convocare una Conferenza di Servizi, bisogna attendere il rilascio del provvedimento prima di avviare l’iniziativa, che comunque deve svolgersi in tempi brevi e certi.
Tutti i dati e documenti arrivano al SUAP che effettua una prima verifica formale su quanto trasmesso e, in seguito, rilascia telematicamente la ricevuta definitiva che sostituisce e priva di ogni effetto quella automatica.


Per le domande di AUTORIZZAZIONE è necessario indicare telematicamente all'interno del portale di presentazione pratiche SUAPED, i dati della marca da bollo per la domanda e per il titolo autorizzatorio.
I dati che vengono richiesti in fase di immissione della pratica sono:

  • codice identificativo di 14 caratteri;
  • data di emissione;
  • importo (valore scelto dal menu a tendina).
Cosa serve?

Per procedere nella compilazione e nell'invio online dell'istanza, l'utente deve essere dotato dei seguenti strumenti:

  • Computer con connessione internet;
  • Credenziali di accesso alla propria pagina riservata (vedi le indicazione di “come funziona”) rilasciate dal Suaped;
  • CNS (carta nazionale dei servizi) con dispositivo di firma digitale (In mancanza di firma digitale e posta elettronica certificata, l'imprenditore potrà trasmettere la pratica telematicamente tramite un altro soggetto, conferendogli una procura speciale);
  • Mail pec;

Come e a chi deve essere presentata la pratica SCIA?

In base alle nuove regole stabilite dal DPR 160/2010, una pratica SCIA - composta dalla nuova modulistica e dai relativi allegati - deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, e quindi non può più essere presentata in forma cartacea allo sportello Suap.
Le pratiche presentate seguendo le previgenti modalità tradizionali, per legge, saranno considerate irricevibili e inefficaci e pertanto non produrranno alcun effetto giuridico.

Chi può presentare la pratica?

La pratica può essere presentata:

  • Tramite un intermediario conferendo l’incarico con apposita procura ricorrendo:
    • alla propria Associazione di Categoria;
    • al proprio Professionista;
  • Autonomamente, dotandosi dei requisiti indicati in Cosa Serve
Note generali sulla trasmissione telematica della SCIA

In generale, sulla trasmissione telematica delle SCIA, si ricorda che:

  • una SCIA non correttamente compilata o incompleta è irricevibile e quindi inefficace al fine di iniziare e/o modificare un’attività economica/produttiva;
  • la compilazione dei campi nei Modelli e l’aggiunta degli allegati occorrenti devono fornire le informazioni e gli elementi necessari a descrivere compiutamente l’attività che si vuole attivare e/o modificare;
  • al momento della loro presentazione telematica, le SCIA vengono sottoposte al solo controllo formale, volto ad individuare le eventuali informazioni e/o allegati mancanti;
  • a fronte della positiva verifica di completezza formale ogni SCIA telematica riceverà il numero di protocollazione e, di seguito, il SUAP restituirà ricevuta di pratica alla casella PEC indicata dall’impresa o dal professionista;
  • in caso di verifica negativa a causa della trasmissione di una pratica SCIA incompleta, il SUAP indirizzerà la comunicazione di integrazione di documentazione sospendendo/interrompendo l’iter della pratica;
  • le SCIA presentate al SUAP vengono trasmesse agli enti di controllo (ASL, ARPAV, Provincia, Regione, Vigili del Fuoco, ect) per le verifiche di rispettiva competenza;
  • le responsabilità legali connesse al rilascio di autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive rimangono a carico del dichiarante, il quale è consapevole che le dichiarazioni mendaci comportano la denuncia all’autorità giudiziaria;
  • lo svolgimento dell’attività in maniera difforme da quanto dichiarato comporta l’adozione di provvedimenti sanzionatori.
Quando presentare la SCIA?

La SCIA deve essere presentata prima dell’inizio (o della modifica, sospensione, ripresa, cessazione) dell’attività; trattandosi di dichiarare consapevolmente e responsabilmente il possesso di requisiti soggettivi e oggettivi, è evidente che la tempistica di presentazione della SCIA è rapportata alla concreta configurazione dell’attività.

A titolo esemplificativo, elenchiamo le principali attività produttive sottoposte a presentazione della SCIA, con la modulistica telematica secondo i dettami di Regione Veneto, valida in tutto il territorio regionale (tramite la Deliberazione della Giunta Regionale n. 2133 del 23 ottobre 2012).

  • Agricoltura;
  • Agriturismo;
  • Artigianato;
  • Commercio su aree pubbliche;
  • Commercio sede fissa;
  • Impianti di distribuzione carburanti;
  • Oli minerali;
  • Servizi (facchinaggio, Agenzia d’affari...);
  • Somministrazione alimenti e bevande;
  • Intrattenimento e pubblici spettacoli;
  • Turismo
Tabella diritti di istruttoria

Al momento della presentazione della pratica dovrà essere allegata copia del versamento per gli importi riportati nella tabella diritti di istruttoria approvata con deliberazione nei rispettivi Consigli Comunali. I diritti vengono versati alla società Adige Servizi affidataria del servizio Suap.
Il pagamento deve essere effettuato al momento della presentazione dell'istanza.
Pertanto, il richiedente, prima dell'invio telematico della pratica, deve provvedere al versamento dei diritti di istruttoria relativi alla pratica che deve trasmettere, allegando poi all'istanza l'attestazione di avvenuto pagamento.

Il pagamento dei "diritti di istruttoria - SUAP" può essere effettuato secondo le seguenti modalità:

  • In contati presso lo sportello SUAP di Pozzonovo;
  • Mediante BONIFICO BANCARIO alle coordinate IBAN: IT 55 S 06225 62900 100000002441.
Chi esegue il pagamento:
  • deve indicare la ditta intestataria della pratica;
  • il numero di pratica;
  • se il pagamento è effettuato da un tecnico per conto di una ditta cliente, si dovrà indicare come esecutore del versamento la ditta nel cui interesse si esegue il pagamento

Tariffario SUAP

TARIFFARIO DIRITTI SUAP sportello unico attività produttive

LE TARIFFE SONO DA INTENDERSI IVA ESCLUSA

Richiesta, tipologie di pratica Tassa rilascio e subentro Rinnovi, modifiche trasferimenti
Commercio su area privata:
Esercizio di vicinato € 100,00 € 75,00
Gestione di reparto (affido di gestione) Scia € 30,00  
Comunicazione produttori agricoli € 25,00  
Comunicazione produttori agricoli (orto florovivaisti) € 50,00  
Vendita per liquidazione € 30,00  
Commercio edicole € 100,00 € 50,00
Commercio panificio € 100,00 € 50,00
Scia spaccio interno € 50,00 € 30,00
Scia cosa antiche e usate € 30,00  
Occupazione suolo pubblico € 30,00  
Scia commercio elettronico € 50,00 € 25,00
Scia distributori automatici € 25,00  
Comunicazione semestrale distributori automatici € 20,00  
Medie strutture di vendita:
sino a 500 mq.di s.d.v. del Settore Alimentare € 200,00 € 150,00
sino a 1000 mq.di s.d.v. del Settore non Alimentare € 200,00 € 150,00
oltre 1000 mq.di s.d.v. € 300,00 € 200,00
Grandi strutture di vendita, parchi commerciali € 1000,00 € 500,00
Esercizio commerciale singolo all'interno del centro commerciale € 100,00 € 75,00
Pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande
Domanda autorizzativa € 150,00 € 75,00
Gestione di reparto (affido di gestione-preposto) Scia € 30,00  
Occupazione suolo pubblico € 30,00  
Autorizzazione temporanea somministrazione alimenti e bevande € 25,00  
Richiesta tabella giochi leciti vidimata € 10,00  
Scia Giochi leciti € 25,00  
Sala giochi autorizzazione € 150,00 € 75,00
Circoli privati € 100,00 € 75,00
Locali di intrattenimento (discoteche, sale da ballo, piscine, ect.) € 500,00 € 250,00
intrattenimento presso Pubblico Esercizio (escluso commissioni pubblico spettacolo) € 125,00  
Attività turistica ricettiva:
Alberghiera € 150,00 € 100,00
affittacamere € 100,00 € 75,00
Bed & Breakfast € 50,00  
Agriturismo € 150,00 € 100,00
Sagra temporanea domanda cumulativa:
(licenza pubblico spettacolo, occupazione suolo pubblico, nulla osta strutture e commissione pubblico spettacolo) € 50,00  
costo componenti esterni della commissione + irap € 156,00  
Lotterie-tombole (organizzate da associazioni no profit) € 50,00  
Pesca o banco di beneficienza € 25,00  
Commercio su area pubblica:
Autorizzazioni tipo A e B € 100,00 € 50,00
Occupazione suolo pubblico se maggiori di 15 giorni:
Concessione (Autorizzazioni) € 30,00  
Rinnovo (autorizzazione) € 20,00  
Vendita a domicilio del consumatore € 25,00  
Vendita per corrispondenza € 25,00  
Hobbista rilascia tesserino € 30,00  
Attività spettacolo viaggiante:
Esercizio spettacolo viaggiante € 25,00  
Circo € 100,00  
Spettacoli pirotecnici € 30,00  
Attività artigianali:
Acconciatore, estetista, barbiere, ect € 100,00 € 75,00
Variazione del responsabile tecnico (scia) € 30,00  
Attività agenzia d'affari:
Agenzia d'affari € 50,00 € 50,00
Att.tà di taxi, n.c.c., noleggio autobus e natanti € 100,00 € 50,00
Variazione veicoli (Scia) € 50,00  
noleggio con conducente autobus contributo L.11/09  
noleggio veicoli senza conducente € 25,00  
vidimazione regisri € 25,00  
Impianti di distribuzione carburanti
Impianti di distribuzione carburanti € 500,00 € 250,00
comunicazione modifica non soggetta a collaudo   € 50,00
potenziamento impianto per aggiunta GPL e/o metano (autorizzazione) € 300,00  
modifica composizione impianto (scia) € 200,00  
impianti stradali autorizzazione temporanea € 250,00  
collaudo 15 anni   € 75,00
ad uso privato € 250,00 € 100,00
comunicazione modifica non soggetta a collaudo   € 25,00
impianti privati autorizzazione temporanea € 150,00  
collaudo 15 anni PRIVATI   € 75,00
commissione esterna per collaudi in vigore all'atto della riunione
Agenzia di viaggi (titolo autorizzatorio della Provincia):
Avvio endoprocedimento alla Provincia € 150,00  
Modifiche sul titolo autorizzatorio (titolare, denominazione, ubicazione)   € 25,00
Altri Servizi
Rilascio duplicazione di qualsiasi autorizzazione € 50,00  
Ambulatori medici e veterinari € 150,00 € 75,00
cambio direttore sanitario   € 25,00
autorizzazioni sanitarie, nulla-osta non rientranti nella scia € 100,00 € 75,00
Pubblicità sanitaria (targhe, insegne, su quotidiani) € 25,00  
Autorizzazione all'esercizio cliniche poliambulatori LR 22/2002 € 500,00 € 500,00
Autorizzazione accreditamento istituzionale € 250,00  
Vidimazione registri € 25,00  
Scia attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione, sanificazione € 75,00 € 50,00
Comunicazione varie non autorizzatorie € 20,00  
Autorizzazione installazione insegne € 100,00  
Avvio di endoprocedimenti o documenti enti terzi (Provincia, vigili del Fuoco, Ulss, ect) € 30,00  
Conferenza dei servizi presso la Provincia € 150,00  
Provvedimenti di Autorizzazione Unica Ambientale € 150,00  

La Struttura Unica Decentrata affidataria del servizio sportello Suap in convenzione tra i Comuni di Pozzonovo, Anguillara Veneta, San Pietro Viminario, Pernumia e Granze, comunica che, in sede dei rispettivi Consigli Comunali, sono state approvate, da ciascun organo, i diritti di segreteria per ogni pratica del Settore Commercio ed Attività Economiche, ai sensi dell’art.4 comma 13 del D.P.R. 7 settembre 2010, n.160.

La somma dovrà essere pagata bonifico bancario IBAN: IT 55 S 06225 62900 100000002441 oppure a mezzo contanti presso lo sportello di Pozzonovo.
La somma deve essere versata alla Struttura Unica Decentrata che, in virtù delle delibere comunali, svolge il servizio dello sportello Suap : Adige Servizi S.r.l – P.zza De Gasperi,8 – 35022 Anguillara Veneta (Pd).

Per chi esegue il pagamento, in una qualsiasi delle modalità sopra indicate, deve indicare la ditta intestataria della pratica e il numero di pratica; se il pagamento è effettuato da un tecnico per conto di una ditta cliente, si dovrà indicare come esecutore del versamento la ditta nel cui interesse si esegue il pagamento.

Normative
  • DPR n. 160 del 7 settembre 2010 "Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, ai sensi dell'articolo 38, comma 3, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 (10G0183)".
  • DPR n. 159 del 9 luglio 2010 "Regolamento recante i requisiti e le modalità di accreditamento delle agenzie per le imprese, a norma dell'articolo 38, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133. (10G0184)".
  • D. Lgs n. 59 del 26 marzo 2010 (Direttiva servizi) "Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno".
  • Legge n.133 del 6 agosto 2008, art. 38 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria".
  • D.P.R. 13 marzo 2013, n. 59: Regolamento recante la disciplina dell'autorizzazione unica ambientale e la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale, a norma dell'articolo 23 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35
  • L.35/2012 "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo"
Linee guida manifestazione temporanea

Questa scheda è una breve guida rivolta a tutti coloro che vogliano organizzare un evento, è uno strumento utile per orientarsi negli aspetti pratici degli adempimenti burocratici, in particolare per tutti quegli spettacoli che si svolgono in spazi aperti.


LA MANIFESTAZIONE TEMPORANEA è uno spettacolo pubblico, lo caratterizza:

  • durata ridotta;
  • svolgimento in un locale pubblico od in un luogo all’aperto;
  • caratterizzata dalla presenza di un numero notevole di persone oltre 200.

REQUISITI PER SVOLGERE LA MANIFESTAZIONE TEMPORANEA

  • requisiti aspetti tecnici di sicurezza in generale – collaudo statico delle strutture fisse e del palco (se più alto di 80 cm);
  • di prevenzione incendi – vie di fuga presenza di estintori – squadra di vigilanza;
  • di impiantistica – collaudo della messa a punto dell’impianto elettrico;
  • igienico sanitari – disciplina sanitaria (SIAN Ulss 17) per la somministrazione di cibo e bevande.

COMMISSIONE COMUNALE PUBBLICI SPETTACOLI

Perchè?

Al fine di tutelare la pubblica incolumità, i locali e gli spazi in cui si svolgono gli spettacoli sono soggetti ad un parere di agibilità, previsto dall’art. 80 del TULPS, rilasciato dalla competente Commissione comunale di vigilanza sui pubblici spettacoli. Che ha lo scopo di verificare se le caratteristiche di sicurezza della manifestazione sono corrette.


L’autorizzazione rilasciata a seguito del nulla osta della commissione è valida per i due anni successivi, previa dichiarazione dell’organizzatore della manifestazione che attesti la non modifica delle attrezzature, degli allestimenti, degli impianti e delle modalità di impiego. Ciò non esonera dalla presentazione delle domanda di autorizzazione, ma fatte salve specifiche prescrizioni della commissione, concede la possibilità di non richiedere il sopralluogo della commissione.

Da chi è composta?

Sindaco, Ufficio Tecnico, Ufficio Polizia Municipale, Suap e tecnico esterno.

Quando non necessaria?

Manifestazioni con meno di 200 persone

Per le attività di pubblico spettacolo con capienza complessiva (pubblico e personale di servizio) non superiore a 200 persone il D.P.R. 311/2001 ha previsto la possibilità che il sopralluogo di verifica da parte della Commissione di Vigilanza, a seguito dell’esame del progetto che deve sempre essere espletato obbligatoriamente dalla Commissione, venga sostituito da una relazione tecnica in cui un professionista iscritto agli albi professionali attesti la rispondenza dell’attività alle norme di sicurezza vigenti.


Per richiedere l’autorizzazione è necessaria la disponibilità dell’area o del locale ed essere in possesso dei requisiti morali previsti dagli artt.11 e 92 del TULPS. Nel caso in cui s’intenda organizzare lo spettacolo in un’area pubblica è necessario verificare innanzitutto la disponibilità dello spazio.


Per il rilascio della licenza, l’interessato deve presentare una domanda in bollo, utilizzando la modulistica sotto riportata.


Termine del procedimento: entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda.


Alla domanda cumulativa va allegata la seguente documentazione:

  • relazione tecnica a firma di un tecnico abilitato;
  • planimetria con indicazione delle strutture da installare, servizi igienici a disposizione del pubblico, vie di fuga, ecc.;
  • documentazione tecnica relativa alle strutture utilizzate, collaudi annuali e certificati di reazione al fuoco dei materiali;
  • relazione previsionale di impatto acustico, a firma di tecnico abilitato;
  • elenco squadra di sicurezza in possesso di attestato di idoneità antincendio e nominativo del responsabile della sicurezza;
  • Copia polizza assicurativa;
  • Programmad della manifestazione;
  • Modello ULSS-Sian 17 B2 – B1 (se si tratta di prima manifestazione)in caso di somministrazione di alimenti e bevande;
  • Comunicazione SIAE.

A montaggio ed allacciamenti ultimati dovranno essere consegnati al comune la dichiarazione di corretto montaggio delle strutture e la dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico e idraulico a firma di tecnici abilitati.


continua regolamento pubblici spettacoli
Autorizzazione Unica Ambientale

La Regione Veneto rende noto che il regolamento del D.P.R. 59/2013, prevede il SUAP come unico referente delle imprese per lo svolgimento del procedimento di Autorizzazione Unica Ambientale, di seguito denominato A.U.A. Il SUAP è l’ente che rilascerà il TITOLO AUTORIZZATORIO a seguito del ricevimento dei pareri enti terzi.


E’ un processo e cambiamento significativo per le amministrazioni comunali e per gli uffici atto a semplificare gli adempimenti amministrativi in materia ambientale


Autorizzazione Unica Ambientale - Provincia di Padova

adige servizi srl società di servizi condivisa - comuni partecipanti

comune di

solesino

comune di

anguillara veneta

comune di

pozzonovo

comune di

pernumia